967116_10151886328533122_1575337084_o


Intro


Le Strade vengono da Bologna e si sente. Nel loro EP c’è del gran buon rock, che collabora con qualche colpetto di synth ed una voce che calza a pennello, arrabbiata ma non troppo sporca. “Impatto Sonoro”

Vota Le Strade

Formazione

  • Alessandro Brancati – VOCE E CANZONI
  • Davide Baldazzi – CHITARRE E SECONDE VOCI
  • Gigi Fanini – BASSO
  • Alessandro Soggiu – BATTERIA E PERCUSSIONI

Bio


La band ufficialmente nata alla fine del 2011 inizia subito a farsi spazio nell’underground italiano suonando in giro per l’Italia e riscontrando subito seguito soprattutto nella loro città natale. In questo tour sono già riusciti a riempire il leggendario Covo Club di Bologna, mecca internazionale dell’indie, calcare palchi come l’Estragon, Circolo Degli Artisti di Roma e anche di festival importanti come il Frogstock Festival insieme ai Marta Sui Tubi.
Il sound è influenzato dall’alternative rock con numerosi inserti di elettronica e synth, ammorbiditi da un sound a tratti vintage; i testi di Alessandro Brancati restano esclusivamente in italiano, la sua lingua madre.
IN FUGA VERSO IL CONFINE, uscito a maggio 2013, è il primo lavoro della band LE STRADE, con la produzione artistica dello storico Marco Bertoni, tastierista dei Confusional Quartet nonché produttore anche di artisti del calibro di Morgan, Subsonica e Motel Connection.
Secondo la critica musicale italiana uno dei migliori dischi emergenti del 2013 e la band viene considerata da subito la futura next big thing del panorama italiano
LE STRADE esordiscono con questi pezzi dal cuore inglese ma che ammiccano anche a sonorità orientali con testi unicamente in italiano che rappresentano spaccati critici verso le conseguenze che la realtà quotidiana ha sui nostri sentimenti e sul nostro modo di agire.

PODCAST Bar Band Project

Bar Band Project 15/05 presenta: Le strade, il circo delle pietre by Tvspentaontheradio on Mixcloud