Vendemmia Tardiva

Unknown


Formazione

  • Federico “Freddy” Barnato – voce, tastiere, altri strumenti più o meno inutili
  • Marco “Fusino” Fusi – basso (e strullo)
  • Federico “Murphy” Marzi – chitarra, voce, laurea in medicina
  • Enrico “Grillo” Grilli – Chitarra, cori, sex-appeal
  • Cosimo “Cozy” Montefrancesco – premio Nobel 2008 per la batteria

 
 
 
 
 


Vendemmia Tardiva





Bio


I Vendemmia Tardiva nascono nel 2005 a Siena dalle ceneri dei Poc Porn e dei Pippones per volontà del bassista-cantante Federico “Freddy” Barnato e dei chitarristi Federico “Murphy” Marzi e Davide “Davide” Cinci. Con l’arrivo del batterista Marco “Pizzino” Pizzi il gruppo completa la sua prima line-up e comincia a definire il suo stile: punkrock alla Ramones farcito di liriche e tematiche demenziali. Dopo diverse esibizioni la fama del gruppo aumenta in modo esponenziale, rendendoli il gruppo di punta della scena demenziale senese (nonché unico gruppo della scena demenziale senese!) grazie anche a canzoni come la programmatica “Pippe, vino & R’n'R”. Con l’abbandono di Marco e l’entrata in scena di Niklas “Cugino di Freddy” Martini Di Cigala la produzione del gruppo comincia ad aprirsi a una più vasta gamma di influenze e tematiche, oscillando tra il consueto punkrock – “Birra tedesca” -, lidi più prettamente pop – “Troppo bella” – e ballate semiacustiche, tra cui l’ormai indiscusso cavallo di battaglia del gruppo, il brano “L’Omino Succo d’Arancia”. Come tutti i gruppi che si rispettano arriva ovviamente il periodo di crisi, che coincide di fatto con l’abbandono del gruppo da parte di Davide (biennio 2007-08) che verrà rimpiazzato in questo lasso di tempo da un susseguirsi di chitarristi diversi. L’inizio del 2009 porta con sé tante novità: Davide torna nel gruppo, Niklas se ne va e al suo posto arriva, dietro le pelli della batteria, Mattia “The Father” Nencini Consumi, che apporta nuova linfa di stupidità, buon umore e follia al gruppo. Ma la novità più grande è ovviamente l’uscita, dopo quattro anni, del primo EP dei Vendemmia Tardiva, “Scacco Bacco!!!” autoproduzione (di qualità decisamente lo-fi) che raccoglie i pezzi più famosi del primo periodo di vita del gruppo. L’attività concertistica si fa più concitata e dopo poco meno di un anno ecco pronto anche il secondo EP “The Vendemmia Tardiva & Nicola” che nella sua migliore produzione (pur sempre casalinga, s’intende!) propone la definitiva affermazione dei Vendemmia Tardiva come gruppo power-pop attraverso racconti di personaggi improbabili – “Pablo” e “Vladimiro il vampiro” – e dolorose prese di coscienza – “1 su 1000″ e “Avanti per la mia strada (andando a dritto alle rotonde)”-. Purtroppo nell’estate 2010 Mattia è costretto ad abbandonare il gruppo per motivi personali (padre di famiglia con due marmocchi a carico per capirsi) e viene sostituito alla batteria da Cosimo “Cozy” Montefrancesco con il quale la band trova subito una buona affinità musicale e una discreta intesa sul palco. I concerti in provincia di Siena si fanno Sempre più numerosi e il gruppo ottiene alcune date anche in altre province della toscana. Il gruppo nel 2011 entra in studio per ri-registrare alcuni vecchi brani che, dopo varie peripezie,riusciranno a trovare una forma completa nell’Ep: “Passiti dal Passato (tre vecchie canzoni nuove di zecca), pubblicato in Maggio 2012. Al contempo i Vendemmia Tardiva lavorano a un nuovo lavoro con brani inediti, già in cantiere da un paio d’anni, che vede la luce il 30 dicembre 2012 con il titolo: “Comicità a 99 cents (umorismo spicciolo)”.

Radio. Start: 02:12:15

Bar Band Project – 22/05/2015 by Radio Epicentro on Mixcloud